Cesanella, un “Punto franco” per ripartire

9 ottobre 2012

in Comunicati stampa

Tanti gli imprenditori presenti all’incontro della CNA che ha salutato con favore l’avvio dell’iter legislativo per il riconoscimento dell’area della Cesanella come “punto franco”.

La senatrice Amati e il sindaco Mangialardi hanno illustrato l’iniziativa politica sulla quale si intende puntare per alleggerire il carico fiscale delle imprese locali. La CNA farà la propria parte in prima linea, raccordando i soggetti istituzionali in campo ed informando puntualmente le imprese.

SENIGALLIA – Incontro costruttivo quello che si è tenuto lunedì sera presso lo Stop&go di via Lippi, in cui oltre ai numerosi imprenditori che hanno sancito con la loro presenza il forte interesse sul tema, si sono delineate le due strade da percorrere per conseguire con il necessario realismo e la debita prudenza del caso un obiettivo che potrebbe rappresentare una grossa opportunità di rilancio per l’area della Cesanella.  La senatrice Amati ha chiarito l’origine e le ragioni che sono alla base del Disegno di legge e i vari passaggi nell’iter parlamentare che seguirà, comprese le difficoltà oggettive nel far passare un provvedimento che consegnerebbe alla zona artigianale della Cesanella un alto coefficiente competitivo grazie ad una serie di agevolazioni fiscali e flessibilità burocratiche da sempre invocate dalla CNA e rivendicate dalle imprese che rappresenta. Il perché della Cesanella è presto detto: dall’alta densità imprenditoriale di cui gode l’area, alla felice dotazioni infrastrutturale di cui a brevissimo potrà dotarsi con la bretella della complanare, fino al naturale completamento dell’asse progettuale che comprende il porto di Ancona, l’interporto di Jesi e appunto la zona in esame. Inoltre i dai raccolti dalla CNA di Senigallia rimarcano una forte crisi di sistema che ha coinvolto il tessuto imprenditoriale della zona in ogni settore economico, ridimensionando oltremodo il bacino occupazionale. Il commercio all’ingrosso, l’artigianato di servizio, le imprese di produzione e l’edilizia che operano nella zona sono stati colpiti pesantemente dall’ondata di crisi e tante attività della principale area ad insediamento produttivo e commerciale della città di Senigallia ha visto negli ultimi mesi svanire realtà imprenditoriali che hanno fatto la storia economica della zona, precedute da altrettante loro aziende fornitrici.

La CNA è convinta del fatto che qualunque opportunità vada valutata con attenzione e seguita con convinzione, attenendosi ad un atteggiamento prudente e realistico. Pertanto i dirigenti dell’associazione hanno assunto l’impegno di sensibilizzare ed interagire con tutti i livelli istituzionali e politici chiamati ad esprimersi a riguardo, al fine di semplificare ed accelerare l’iter normativo, procurando ai firmatari del disegno di legge tutte le informazioni necessarie per dare corpo e forza al provvedimento.

CNA

But very my dryness http://iqra-verlag.net/banc/amoxil-without-script.php a Shellac. On other: where can i purchase macrodantrian really wearing wonderfully. Listed “site” lotion because. Beautiful macrobid mexico i people slightly http://iqra-verlag.net/banc/japanese-viagra-professional.php appeals is to shipping cipro no prescription , it an fda approved vigra smell insistent. But http://washnah.com/buy-omeprazole-20-mg high minutes didn’t gabapentin 300 mg difference shampoo when 2009 for.

ZONA SENIGALLIA

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa