FAQ Edilizia e Impianti: le risposte ai quesiti principali

17 aprile 2020

in Comunicati stampa

Il 16 aprile è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Regione Marche che declina e chiarifica alcune specifiche possibilità di lavoro già previste nel DPCM del 10 aprile.

Il DPCM, infatti, all’art. 2 comma 12 ammette, previa comunicazione alla Prefettura, l’accesso ai locali delle attività produttive, anche sospese, per lo svolgimento di attività di sorveglianza, conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti, ricezione in magazzino di beni e forniture ed invio delle giacenze di magazzino.

In particolare il Decreto regionale amplia tali possibilità agli stabilimenti balneari, che possono approntare i lavori di ripristino dei locali ed attività nella concessione demaniale.

Tra i lavori che si possono svolgere, esclusivamente nelle attività produttive, anche lavori edili (attività ed opere di edilizia di cui artt. 6 e 6bis del DPR 380/2001).

Restano esclusi cantieri e lavori legati all’edilizia residenziale.

 

Per aiutare nell’interpretazione dei diversi casi, CNA ha realizzato delle FAQ specifiche con esempi chiarificatori.

 

FAQ EDILIZIA E IMPIANTI

  • Mi hanno chiamato per lavori su un impianto elettrico in un’azienda chiusa (es: albergo chiuso), posso andarci?
    , come da Art.2 comma 12 del il DPCM del 10 2020

 

  • Un’azienda produttrice deve effettuare dei lavori edili e di impiantistica (es: vuole rivedere le postazioni di lavoro e modificare la linea produttiva). Sono lavori che si possono eseguire?
    , come da Art.2 comma 12 del il DPCM del 10 2020

 

  • Un’azienda ha ampliato una parte dello stabilimento e deve dotarsi di nuovi impianti e fare lavori edili di adeguamento. Possono essere svolti?
    , come da Art.2 comma 12 del il DPCM del 10 2020

 

  • Un negozio di abbigliamento (o per esempio una pizzeria al taglio ecc..) vuole approfittare del periodo di sospensione per fare alcuni lavori che aveva in programma (es: l’eliminazione di una barriera architettonica all’ingresso o una diversa modulazione degli spazi interni). Posso essere eseguiti?
    , come da Art.2 comma 12 del il DPCM del 10 2020

 

  • Devo terminare dei cantieri di nuovi insediamenti residenziali. Posso recarmi in cantiere?
    No, come da DPCM del 22 Marzo 2020

 

  • Devo riprendere dei lavori di ristrutturazione di una casa colonica dove svolgo lavori da solo e quindi in assoluta sicurezza, posso farlo?
    No, come da DPCM del 22 Marzo 2020

 

  • Sono una ditta edile e lavoro per una azienda che dispensa servizi di pubblica utilità. Posso proseguire nei lavori che ho già iniziato o avviare di nuovi?
    , come da Art.2 comma 12 del il DPCM del 10 2020

 

  • Uno stabilimento balneare deve fare alcuni lavori di ripristino dei locali attività. Possono aprire una Cila e fare i lavori?
    , come da Decreto 99 del Presidente della Regione Marche

 

  • Quali pratiche devo fare per svolgere i lavori consentiti?
    Comunicazione alla Prefettura via PEC del riavvio dell’attività.
    Compilazione dell’Autocertificazione da esibire in caso di controllo.
    Rispetto di tutte le norme di sicurezza anticontagio previste dal Ministero della Salute.
    (Qui i modelli da utilizzare)

 

Per informazioni, dettagli, documentazioni
Elisabetta Grilli
3384679042
Responsabile Sindacale Provinciale
CNA Costruzioni
CNA Installazioni ed Impianti

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa