Niente più silos al porto di Ancona? Le proposte di CNA

11 luglio 2018

in Comunicati stampa

La decisione dell’Autorità portuale di non rinnovare le concessioni per la gestione delle aree dedicate ai silos apre scenari più che interessanti per lo sviluppo del porto.

Di questo parere la Cna, per la quale parla Fausto Bianchelli, responsabile sindacale della Fita (autotrasportatori): “Si tratta di 33mila metri quadrati e 435 metri lineari di banchine, quindi una grande opportunità per lo sviluppo del porto commerciale che ha cronica fame di spazi per sviluppare i traffici”.

“Da tempo – continua Bianchelli – solleviamo con forza la questione della scarsità di spazi nel porto commerciale e terminal containers che provoca problemi di competitività e velocità delle operazioni a scapito non solo dell’autotrasporto, ma della produttività dell’intero sistema portuale merci, creando, inoltre anche seri  problemi di sicurezza per gli operatori”.

Da qui, la proposta della Cna: “Destinare quell’area ad un allargamento del terminal merci  crediamo sia la soluzione più appropriata per la funzionalità e competitività del porto, accanto ad un ripensamento dell’organizzazione del terminal che da tempo chiediamo”.

Ufficio Stampa: DANIELA GIACCHETTI  

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa