Osimo: credito e sicurezza in primo piano

17 dicembre 2011

in Comunicati stampa

OSIMO – Ieri sera la presidenza cittadina della CNA di Osimo si è riunita nell’ultima seduta dell’anno. I punti principali di discussione hanno riguardato la situazione del credito e quella relativa alla sicurezza, in particolari le notizie relative ai furti nelle imprese e case della zona.

Per quanto concerne il credito, molti membri di presidenza hanno rilevato la necessità di una maggiore collaborazione del sistema creditizio con il sistema delle PMI locali. Le testimonianze degli imprenditori riferiscono di tassi di interesse elevati e sconti di effetti sempre più difficili. La situazione sta peggiorando di giorno in giorno. La presidenza della CNA di Osimo, quindi, ritiene utile e necessario continuare, come fatto fino ad oggi, una pressione di enti pubblici e associazioni sul sistema creditizio locale per sensibilizzarlo: è evidente che il nostro sistema economico necessita di quello bancario, senza una collaborazione delle banca non sarà possibile nessun tipo di ripresa.

Per tale ragione la presidenza giudica in maniera positiva l’azione intrapresa dal comune di Osimo (il progetto “Ripartono le imprese, riparte la città”) ed i risultati, 10 domande pervenute sono un segnale di apprezzamento inequivocabile. La presidenza, inoltre, ritiene utile la continuazione di questo progetto, magari con la collaborazione della Società di Garanzia Regionale, e magari il suo potenziamento (compatibilmente con i vincoli di bilancio).

L’attenzione della presidenza CNA, inoltre, si è concentrata sulle notizie di stampa relative ai furti avvenuti nella zona. Fausto Piccinini e Simone Cristicchia, membri di presidenza, hanno sottolineato l’aspetto preoccupante delle modalità di alcuni di questi furti, avvenuti in pieno giorno. Secondo la presidenza CNA occorre non sottovalutare il problema furti, cercando dove possibile la sinergia con i comuni limitrofi sia per il pattugliamento, sia per la videosorveglianza.

“La situazione del credito è una delle maggiori problematiche delle nostre imprese – commenta Luigi Giambartolomei, presidente della CNA di Osimo – Non dobbiamo allentare la tensione nei confronti delle banche. L’azione delle associazioni di categoria e degli enti locali nei confronti degli istituti di credito, anche con iniziative e incontri, deve continuare per far comprendere quanto questa problematica sia sentita. Le iniziative del comune su questo tema sono lodevoli e devono continuare, magari tentando di esportarle in altri comuni.

L’ultima questione spinosa riguarda la preoccupazione delle imprese per i furti che si sono verificati in zona – conclude Giambartolomei – Effettivamente le modalità preoccupano: occorre razionalizzare le forze, su questo tema, con i comuni limitrofi perché i ladri non si fermano alle porte della città!”

CNA ZONA SUD

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa