Porto Ancona: CNA getta la rete che unisce imprenditori e operatori economici

9 maggio 2018

in Comunicati stampa

Progetto #anconafutura

Creare una rete tra imprenditori e operatori economici del porto di Ancona: questo l’intento della Cna, che sta tracciando le linee guida per il futuro della città in alcune aree strategiche, tra le quali, appunto, quella portuale.

#anconafutura, il porto: è il titolo del confronto organizzato dalla Cna, che si è svolto nel pomeriggio di martedì 8 maggio presso l’Autorità di Sistema Portuale. Presenti i vertici di Cna, tra i quali Maurizio Paradisi, Presidente Cna Ancona e Mario Mainero portavoce nazionale Cna Nautica, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Rodolfo Giampieri, l’assessore al Porto del Comune di Ancona Ida Simonella, rappresentanti di Fincantieri, CRN e Cantiere delle Marche, nonché numerosi imprenditori di subfornitura.

 “La nautica è un settore che sta andando molto bene – ha detto Lucia Trenta, responsabile Cna Produzione Ancona – e data la richiesta di imprese che operano sul territorio da parte dei cantieri navali, crediamo che questo settore possa rappresentare un’utile opportunità per nuove produzioni, anche riconvertendo parte della subfornitura che oggi lavora in settori in crisi. Per questo, abbiamo avviato un’indagine per monitorare i livelli di produttività delle imprese nei settori della carpenteria metallica, dell’impiantistica e degli allestimenti interno in legno, i cui risultati saranno elaborati dal nostro centro studi e presentati quanto prima. Inoltre le imprese interessate andranno a costituire un network a disposizione delle richieste dei cantieri navali.”

“Il sistema portuale – ha puntualizzato Giampieri – offre lavoro a più di 6 mila persone, di cui 3.600 occupati nella cantieristica navale. S’ipotizzano importanti investimenti da parte di Fincantieri mentre Crn, Cantiere delle Marche e Palumbo stanno già effettuando interventi di rilievo sulle loro infrastrutture produttive. È stato un confronto positivo per far sì che le imprese leader della cantieristica evidenziassero le loro necessità facendole diventare richieste al territorio di nuove professionalità, per rafforzare un terziario diffuso, stimolandolo a generare nuova occupazione solida”.

“Lo sviluppo del porto – ha aggiunto il presidente Cna Ancona Maurizio Paradisi – darà impulso alla città di Ancona e a tutta la provincia”, sottolineando poi “la grande qualità del saper fare artigiano che si respira all’interno dei cantieri nautici di Ancona, dove esistono eccellenze di livello mondiale”.

“In questi anni abbiamo lavorato tanto per fortificare il legame tra porto e città – ha affermato l’assessore Simonella – avere una cantieristica forte è un nostro lusso perché porta lavoro all’intera città”.

Le imprese cantieristiche hanno rivolto un appello ad affrettare le opere per le infrastrutture, nodo cruciale per l’area, che sconta ancora qualche ritardo ed hanno ringraziato Cna per questo progetto, da loro ritenuto estremamente importante.

Ufficio Stampa: DANIELA GIACCHETTI

 

 

 

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa