“Rimettiamo al centro la medicina del territorio e l’assistenza domiciliare” Il messaggio diretto di CNA Pensionati di Ancona al Ministero della Salute

9 settembre 2020

in Comunicati stampa

Si è tenuto venerdì 4 settembre alle ore 17,00 presso l’Auditorium della Fiera della Pesca di Ancona con la Sottosegretaria alla sanità On. Sandra Zampa il convegno organizzato da CNA Pensionati di Ancona dal titolo: Costruiamo un nuovo modello di Sanità.

L’incontro, terzo appuntamento con il ciclo “Territori di Ripartenza” ideati e coordinati da CNA Territoriale di Ancona, ha visto la partecipazione del Presidente CNA Pensionati Nazionale Giovanni Giungi, del Presidente CIV INRCA Roberto Bernabei, di Fabio Sturani Responsabile della Segreteria della presidenza della Regione Marche e di Oriano Mercante Segretario Generale ANAAO. Ha inoltre portato i saluti della città il primo cittadino Valeria Mancinelli.

Il convegno è stato aperto dalla relazione del Presidente CNA Pensionati Lamberto Giovagnoli, il quale portando i saluti della CNA e della CNA Pensionati ha sottolineato il fatto come l’Italia sia spaccata sul fronte sanitario per le prestazioni tra nord e sud Italia, con un sistema regionale che dovrà essere ripensato dopo 40 anni di operatività del nostro SSN.

È stato un convegno molto partecipato sia dalla cittadinanza che dagli addetti ai lavori, la discussione nella tavola rotonda moderata da Riccardo Silvi ha visto l’intervento di tutti i relatori. Al centro dibattitto inevitabile il tema della pandemia che ha colpito il nostro paese e la sanità.

Il presidente Giungi ha quindi ribadito l’importanza, per tutti i cittadini e principalmente per gli anziani di chiarezza da parte delle autorità istituzionali e della unicità di intenti tra Regioni e Governo. Questo in particolar modo per evitare la poca chiarezza e la confusione generata negli ultimi mesi

Il presidente Irca, Roberto Bernabei sottolineando i numeri dei deceduti con il Covid e la media dell’età, ha chiarito che una grande percentuale di deceduti era affetto da più patologie. Solo una piccola parte non era affetta da alcuna patologie. Per il futuro dell’organizzazione della Sanita nelle Marche ha ribadito l’importanza di credere ed investire nell’INRCA che è l’unico istituto italiano specializzato sulla ricerca sugli anziani.

Fabio Sturani che ha portato il saluto del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, assente per altri impegni istituzionali, ha sottolineato il fatto che le Marche hanno dovuto affrontare in percentuale una crisi sanitaria pari alla Lombardia e come tutto il sistema sanitario regionale abbia risposto in modo eccezionale. Infine ha posto l’accento sull’organizzazione basilare dei medici di Famiglia per un futuro si sanità di rete.

Oriano Mercante ringraziando tutto gli operatori sanitari che con la loro professionalità hanno saputo contenere la pandemia, ha sottolineato l’importanza di una Sanità che dovrebbe essere statale e che dovrebbe avere come cardine il medico di famiglia organizzato in modo professionale.

Infin l’Onorevole Sandra Zampa ha ringraziato gli organizzatori per averla invitata ad un convegno così importante. Ha sottolineato come l’Italia abbia affrontato la crisi sanitaria da COVID-19 in maniera esemplare, sia tutta la popolazione che tutti gli operatori del settore, ed ora siamo il paese preso ad esempio da tutti gli altri paesi europei e non colpiti da questo Virus. Anche il Sottosegretario ha ribadito l’importanza per il SSN del medico di famiglia, chiamato medico di quartiere, che potrà essere in un futuro prossimo la punta di diamante della Sanità Italiana.

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa