Fatturazione elettronica e carburanti, obblighi dal 1.7.18 – Convenzione CNA – DKV

4 luglio 2018

in Fiscale

CARBURANTI PER AUTOTRAZIONE E FATTURAZIONE ELETTRONICA. OBBLIGHI DAL 1.7.2018 (DL 79/2018).

1) CARBURANTI PER AUTOTRAZIONE

Slitta al 1° gennaio 2019 la fatturazione elettronica per la cessione di gasolio e benzina per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione. Sopravvive fino al 31 dicembre 2018 la carta carburanti e dal 1° luglio 2018 la deducibilità del costo ai fini delle imposte dirette e la detraibilità dell’iva concernenti gli acquisti di carburanti per autotrazione sarà possibile solo se il pagamento avverrà in forma tracciata. Questo è il compromesso raggiunto dal Dl 79/2018 (pubblicato il 28/06/2018 in «Gazzetta Ufficiale») per conciliare le esigenze dei distributori e delle imprese che avevano chiesto a più riprese la proroga dell’avvento della fattura elettronica per tutti gli acquisti effettuati dalle partite Iva dai distributori stradali di carburante.

L’e-fattura

L’articolo 1, comma 917, della legge di Bilancio (legge 205/2017) viene riscritto e ora prevede che dal 1° luglio 2018 la fattura elettronica diventi obbligatoria per:

le cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori ad eccezione delle cessioni di carburante per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione;

le prestazioni di servizi rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi o forniture stipulato con un’amministrazione pubblica .

In particolare, per i carburanti la soluzione scelta implica che tutte le cessioni che avvengono tra operatori economici, ad esclusione dell’ultimo passaggio dai distributori stradali al soggetto che acquista il gasolio e la benzina per autotrazione sia come partita Iva che come consumatore finale, deve essere certificata con fatturazione elettronica.

Documentazione degli acquisti

Solo dal 1 ° gennaio 2019 sarà necessario documentare con fattura elettronica gli acquisti di carburante per autotrazione presso gli impianti di distribuzione stradali effettuati dai soggetti titolari di partita Iva. In effetti tali soggetti potranno continuare a documentare tali acquisti fino alla predetta data utilizzando la carta carburante.

Fino al 31 dicembre 2018, in base all’articolo 2 del Dpr 696/1996 la cessione di carburanti per autotrazione dai distributori stradali non sono soggette a certificazioni. Per tali cessioni, dunque, coloro che agiscono nell’ambito del regime d’impresa, arti e professioni, continueranno, fino al 31 dicembre 2018, a certificare l’acquisto attraverso la scheda carburanti.

Deduzione del costo e detrazione dell’iva

Dal 1° luglio 2018 le spese per carburante per autotrazione sono deducibili e la relativa iva è detraibile (nella misura prevista per la tipologia di automezzo) se effettuate esclusivamente mediante carte di credito, carte di debito o carte prepagate emesse da operatori finanziari o con tutti gli ulteriori mezzi previsti dal provvedimento del 4 aprile ossia gli assegni, bancari e postali, circolari e non, nonché i vaglia cambiari e postali e i pagamenti elettronici – previsti dall’articolo 5 del DLgs.82/2005 – tra i quali, a titolo meramente esemplificativo: l’addebito diretto, il bonifico bancario o postale, il bollettino postale nonché le carte di debito, di credito, prepagate ovvero altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano anche l’addebito in conto corrente diversi dal denaro contante.

2) FATTURA ELETTRONICA NEI SUBAPPALTI E SUBCONTRATTI NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dal 1.7.2018 scatta l’obbligo della fattura elettronica per le prestazioni rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese, nel quadro di un contratto di appalto lavori, servizi o forniture stipulato con una Pubblica Amministrazione. Dalla ricostruzione normativa e interpretativa (in attesa di ulteriori chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate annunciati ma non ancora arrivati) la fattura elettronica va applicata negli appalti solo nei confronti della stazione appaltante pubblica o da parte di coloro che nell’esecuzione del contratto di appalto sono titolari di contratti di subappalto propriamente detto (vale a dire che esegue direttamente una parte dell’appalto) e di subcontraente (vale a dire che per vincolo contrattuale esegue un’attività nei confronti dell’appaltatore e in quanto tale viene comunicato alla stazione appaltante e gli viene imposto il Cig o il Cup). 

ATTENZIONE – OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE!

Per agevolare le imprese associate in questa nuova modalità di pagamento e fatturazione, CNA Marche ha stipulato un accordo di collaborazione con BIM – DKV per la fornitura a condizioni estremamente interessanti di una carta carburante valida per oltre 7200 stazioni di servizio in tutta Italia e 43000 stazioni in Europa.
La carta non vincola a nessuna compagnia petrolifera e comprende anche le cosiddette “pompe bianche”.Con la carta si potrà ricevere un’unica fattura elettronica al mese (con grande vantaggio burocratico e amministrativo) ed in regime di “reverse charge” ovvero senza l’addebito dell’IVA.

Inoltre con l’attivazione della CARTA si potrà scaricare una App gratuita che indica le stazioni convenzionate DKV più vicine e il minor costo carburante rilevato.

Si tratta di una opportunità unica in quanto la carta DKV non ha costi di attivazione o gestione,né richiede fideiussioni o altre garanzie.

In questo link (Card DKV) troverete il prospetto riepilogativo di DKV, qui, invece,  MODULO-SEGNALAZIONE_card.pdf (206 download) il Modulo di Segnalazione che, se interessati, dovrete far pervenire presso la Sede CNA a voi più vicina, debitamente compilato, indicando anche il N° dei mezzi utilizzati; al riguardo sarete prontamente contattati per ricevere tutte le informazioni necessarie per poi eventualmente aderire alla proposta qui formulata.

Non esitate a contattare gli uffici fiscali delle sedi CNA per qualunque altra necessità di informazione.

CNA SERVICE SRL

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa