Sistri, ennesima beffa per le piccole e medie imprese

14 gennaio 2015

in Comunicati stampa

CNA: “Il Governo ammette che è inutilizzabile, ne sospende l’operatività ma pretende i contributi dalle imprese. E’ un’assurdità da correggere immediatamente!”

Ennesima beffa per le piccole e medie imprese del comparto produzione della provincia di Ancona.

Dopo sette anni, all’assurda vicenda del Sistri si aggiunge l’ennesima beffa. Il Decreto Milleproroghe contiene l’obbligo per le imprese di pagare entro il primo febbraio i contributi per un sistema obsoleto che, è dimostrato, non garantisce in alcun modo la tracciabilità dei rifiuti. Non solo. Alla scadenza del primo febbraio si aggiunge anche quella del 30 aprile, per il pagamento del contributo 2015.

“Il nostro territorio – esordisce Alessandro Molitari, responsabile di Cna Tecnoquality, la società della Cna che si occupa di ambiente, sicurezza e qualità – è ricco di imprese artigiane di piccole e piccolissime dimensioni che in questi anni faticosamente avevano conquistato il diritto alla non applicazione del Sistri. Ora viene il bello: si continua a chiedere alle imprese di pagare per impegni assunti da altri e con modalità ancora da capire (la magistratura sta indagando), un sistema la cui operatività è stata differita di anno in anno e che non è mai diventato effettivamente operativo, tanto che nei prossimi mesi sarà archiviato in maniera definitiva. E tutto questo, dopo che il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, aveva dichiarato la volontà del Governo di superare il Sistri!”

“Noi non vogliamo pagare gli errori della politica. Se il Governo ha compreso l’inutilità di questo sistema, non obbligando più le imprese a servirsene – continua Molitari – non rinuncia, però, a pretendere i soldi dalle imprese a fronte di un servizio inesistente. E dopo che già le imprese hanno pagato a vuoto il contributo per l’utilizzo del Sistri negli anni 2010 e 2011, rilevanti risorse sottratte agli investimenti proprio negli anni in cui la crisi ha picchiato più duro”.

Per la Cna “è necessario correggere questa misura al più presto e confermare la proroga complessiva, per operatività e pagamenti, del Sistri il tempo necessario a definire un sistema di tracciabilità dei rifiuti nuovo, efficace e condiviso con le associazioni di categoria”.

 

UFFICIO STAMPA: DANIELA GIACCHETTI

 

Previous post:

Next post:


CNA provinciale di Ancona
Via Umani 1/A - 60131 Ancona
Tel. 071 286081 - Fax 071 2868045/6 - email: info@an.cna.it
C.F. 80007970421 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Informativa utilizzo cookies

Powered by Sixtema Spa