Mese: <span>Ottobre 2011</span>

NEWSLETTER CNA PROV.LE ANCONA n. 38/2011

31 Ottobre 2011 AUTOTRASPORTO IN AGITAZIONE CONTRO LE ULTIME SCELTE DEL GOVERNO Dopo le ultime scelte annunciate dal Governo nel campo dell’autotrasporto, la Cna Fita (Federazione italiana trasportatori artigiani) ha deciso di proclamare lo stato di

Autotrasporto in stato di agitazione, Cna Fita contro le ultime

ANCONA – Dopo le ultime scelte annunciate dal Governo nel campo dell'autotrasporto, la Cna Fita (Federazione italiana trasportatori artigiani) ha deciso di proclamare lo stato di agitazione dei suoi associati. Lo rende noto la stessa

NO alla revocatoria che colpisce l'indotto fabrianese

FABRIANO – CNA e CGIA esprimono la più totale opposizione all’azione messa in atto dai commissari governativi con la revocatoria che colpisce le imprese dell’indotto che hanno percepito soldi dalla Antonio

Comunicazione PEC al Registro Imprese

Entro il 29 novembre 2011 le imprese costituite in forma societaria devono comunicare al registro delle Imprese, pena l’applicazione di una sanzione, il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (art. 16 –comma 6- D.L. 29/11/2008

NEWSLETTER CNA PROV.LE ANCONA n. 37/2011

24 Ottobre 2011 AUTOTRASPORTO: PRESIDIO DI SENSIBILIZZAZIONE A PALAZZO RAFFAELLO Fita Cna e Confartigianato Trasporti delle Marche esprimono contrarietà e forte preoccupazione rispetto alla proposta di Accordo di Programma sulle misure di contenimento delle PM10, predisposta dalla

Crisi Merloni: CNA e Confartigianato difendono l'indotto

A tre anni dal commissariamento della Antonio Merloni Spa ci sembra indispensabile mettere a conoscenza l'opinione pubblica della gravissima situazione che stanno vivendo le aziende dell'indotto della Antonio Merloni Spa che subiscono, senza

"Il tempo è scaduto! La politica faccia, o lasci"

di DANIELA GIACCHETTI ANCONA – Il quadro congiunturale si dimostra ogni giorno più severo e il peggio deve ancora arrivare. In questa situazione difficile, le imprese si dimostrano sempre più preoccupate tanto che

In calo gli infortuni sul lavoro

Diminuiscono nelle Marche gli infortuni e i morti sul lavoro ma aumenta il dato sulle malattie professionali. E’ quanto emerge dal Rapporto regionale annuale Inail 2010 presentato nei giorni scorsi a Palazzo Raffaello. Le Marche

ASSOCIATI