Ascoli, un progetto con l’Unpli per valorizzare il lavoro artigiano

“Collaboreremo con l’Unpli (Unione nazionale delle Pro Loco d’Italia) affinché negli eventi delle varie Pro Loco siano presenti prodotti tipici e anche laboratori di saper fare artigiano. In questi piccoli laboratori saranno coinvolti nei lavori manuali tutti gli interessati e in particolare i giovani che, come obiettivo della CNA, auspichiamo si approccino sempre più e si appassionino al lavoro del saper fare artigiano”. Luigi Passaretti, presidente della CNA di Ascoli Piceno, ha spiegato l’importante accordo per la promozione del territorio ascolano.

La collaborazione avrà come obiettivo suscitare la curiosità dei turisti e invogliarli a venire nel nostro territorio, far conoscere ai giovani e far riscoprire ai meno giovani gli antichi mestieri e l’artigianato locale.

Negli eventi saranno esposti prodotti dell’artigianato tipico e tradizionale e saranno mostrati anche gli attrezzi che gli artigiani utilizzano per realizzare i manufatti. Così facendo si realizzerà un vero e proprio museo itinerante dell’artigianato.

In questo progetto sinergico saranno coinvolti gli artigiani della CNA dei settori: falegnameria, sartoria e tessitura, fabbri, ramai, foggiatori di argilla e ceramisti, realizzatori di manufatti in vimini, paglia e altri materiali, ciabattino e lavorazione del cuoio, scultori, pittori e altri artisti, artigianato digitale e altri mestieri specificatamente riferiti ai luoghi dove verranno realizzate di volta in volta le iniziative.

Clicca qui per leggere le notizie dai territori.

Questo articolo Ascoli, un progetto con l’Unpli per valorizzare il lavoro artigiano è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI