Congresso CNA Ancona: eletta la nuova presidenza

Ieri sera si è svolto il congresso della CNA cittadina di Ancona con ospiti la sindaca Mancinelli e il Vicepresidente regionale Carloni; eletta la nuova presidenza CNA di Ancona: Raffaele Giorgetti (Gio.Com) presidente e Pamela Conti (Inlingua Ancona) vice presidentessa.

ANCONA – Ieri sera si è svolto il congresso della CNA cittadina che ha rinnovato le cariche per il prossimo mandato. Il congresso ha visto ospiti la sindaca Valeria Mancinelli e il Vicepresidente regionale Mirco Carloni. Dopo i saluti della presidentessa uscente Loredana Giacomini, il dibattito è stato moderato dal caporedattore del Corriere Adriatico Andrea Taffi. Ha chiuso i lavori il presidente territoriale CNA Maurizio Paradisi.

Cinque le principali linee strategiche su cui si è sviluppato il dibattitto: politiche per uscire dalla crisi pandemica, porto, viabilità, manutenzioni e decoro cittadino, ristrutturazione del Marcato delle Erbe.

La sindaca Mancinelli ha ammesso che la città sconta un arretrato di manutenzione ordinaria ma ha anche specificato che su questo punto non è possibile reperire risorse regionali o europee e che quindi devono essere trovate nelle compatibilità finanziarie del bilancio comunale. Sempre sul lato del decoro e manutenzione la sindaca ha sottolineato la difficoltà di un paese che ha leggi spesso complicate che devono essere cambiate, facendo riferimento per esempio alla legge sui rifiuti del 2006 che prevede un piano nazionale e a seguire un piano regionale, provinciale, di ambito (ATO) ed infine il piano finanziario del gestore. Sul piano della mobilità sostenibile la sindaca punta sui filobus e sulla costruzione di una circolare, un progetto concreto, realizzabile e in parte già finanziato. Per quanto concerne invece gli investimenti nei contenitori cittadini, la sindaca Mancinelli si è incentrata in particolare sul mercato delle erbe: la presentazione del progetto di ristrutturazione all’interno del nuovo Bando di Rigenerazione Urbana non inficia il progetto presentato dal privato e può essere una strada in più che facilità la ristrutturazione del mercato.

Il Vicepresidente della giunta regionale Carloni ha invece illustrato le 6 proposte di legge regionali (artigianato, commercio, start up, etc.)  che la nuova maggioranza vuole varare per far ripartire l’economia. Per quanto riguarda la start up Carloni ha ribadito che la nuova giunta punta su queste imprese rivolgendo un bando da 1 milione di euro per finanziare progetti di imprese iscritte nell’elenco speciale delle start up innovative presso la Camera di Commercio. L’obbiettivo è quello di bloccare la fuga di cervelli e di giovani che sta vivendo la nostra regione, risorse fondamentali per costruire il futuro della nostra economia. Sulle infrastrutture invece Carloni punta sul funzionamento del duo Porto – Interporto, un progetto che può decollare grazie al polo del gigante Amazon. Su questo fronte la giunta sta lavorando per fare “andare a posto tutti i tasselli” e rendere l’area anconetana un polo rilevante della logistica.

In conclusione del dibattito si sono svolte le elezioni della nuova presidenza della CNA cittadina di Ancona: Raffaele Giorgetti (Gio.Com) presidente, Pamela Conti (Inlingua Ancona) vice presidentessa, Leonardo Mezzabotta (Fratubi), Andrea Moroni (Marche Salumi), Gianluca Teodoro (Domino), Francesca Raffaellei (Biomed Food), Silvano Ferretti (Crai del Mercato), Loredana Giacomini (Ballando Ballando) e Rita Rognoli.

ASSOCIATI