Credito d’imposta per l’energia: allargata la platea, aggiunti altri 2 mesi e prorogati i termini

Con la pubblicazione in gazzetta ufficiale del Decreto Aiuti Ter n. 144/2022, è ufficiale l’allargamento della platea dei beneficiari del credito d’imposta per l’energia elettrica: se prima potevano accedervi solo le imprese energivore e le non energivore con un contatore con potenza impegnata pari o superiore a 16,5 kWh, per i mesi di ottobre e novembre basta avere un contatore da 4,5 kWh.

Come per i periodi precedenti, oltre al requisito della potenza del contatore, è necessario aver subito un incremento del costo medio del kWh superiore al 30% tra il 3° trimestre 2022 e il relativo trimestre del 2019.

Questo credito potrà essere portato in detrazione entro il 31 marzo 2023; questo stesso termine è stato dato anche al credito del 3° trimestre dal precedente 31 dicembre 2022, che rimane solo per il credito del 2° trimestre.

Per questi 2 mesi la percentuale di credito sulla spesa energia aumenta sia per l’energia elettrica che per il gas naturale passando rispettivamente al 30% e al 40%.

Per maggior informazioni visita la nostra pagina dedicata  SOS Energia

ASSOCIATI