Grosseto, firmata la Carta internazionale dell’artigianato artistico e tradizionale

“Con la firma della Carta internazionale dell’artigianato artistico e tradizionale, sottoscritta oggi insieme a Artex e al Comune di Grosseto, abbiamo ribadito la nostra volontà di promuovere un settore strategico per la nostra economia e che versa oggi in gravi difficoltà” a dichiaralo è Riccardo Breda, presidente di CNA Grosseto, a commento dell’avvenuta firma della Carta.

“L’artigianato artistico rappresenta una parte importante del patrimonio culturale, della creatività e dell’identità del nostro Paese – aggiunge il direttore CNA Grosseto, Anna Rita Bramerini – rappresentato da imprese e artigiani qualificati, ma che ha già perso più del 40% del fatturato. Anche per questa ragione accordi come quello sottoscritto oggi possono essere importanti per sostenerlo”.

Ma viste le difficoltà attuali del comparto, CNA ha rivolto un appello al Governo e Parlamento per sostenere decine di migliaia di imprese che rischiano la chiusura. “L’artigianato artistico rappresenta un volano di sviluppo su più direttrici: dal Made in Italy all’economia circolare, passando per cultura e formazione – aggiunge Bramerini – ed è un elemento prezioso per le future strategie di promozione del sistema turistico toscano e italiano. Per questo motivo è fondamentale che vengano inserite misure ad hoc nel piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Allo stesso modo CNA chiede di accelerare l’iter del disegno di legge depositato in Senato, che traccia una nuova rotta per l’artigianato artistico e tradizionale: “È necessario farlo – conclude Bramerini – prima che il settore sia schiacciato sotto il peso delle conseguenze socio-economiche della crisi sanitaria”.

Questo articolo Grosseto, firmata la Carta internazionale dell’artigianato artistico e tradizionale è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI