In Bocca al Luppolo: i Kurnalcool riempiono Piazza Roma

La VI edizione di In Bocca al Luppolo è stata aperta da una folla festante sulle note del gruppo anconetano; sabato e domenica condizionate dal maltempo

Piazza Roma piena di persone festanti, i laboratori di Slow Food al completo ed infine un sabato e domenica condizionati da una pioggia purtroppo incessante. Tutto questo ha caratterizzato la VI edizione di In bocca al luppolo, il Festival delle birre artigianali e agricole promosso da CNA e Slow Food condotta di Ancona e realizzato grazie al contributo della CCIAA delle Marche e del Comune di Ancona.

Venerdì sera la CNA e Slow Food hanno dimostrato che, quando istituzioni e associazioni dialogano e lavorano insieme, eventi importanti che riempiono le piazze sono possibili anche in Ancona. Il concerto dei Kurnalcool, storico gruppo anconetano, è riuscito nell’impresa di riempire piazza Roma.

In bocca al luppolo non è solo concerti, ma anche qualità, con la riconferma del successo dei laboratori di Slow Food che in questo 2022 ha proposto abbinamenti tra birre e quinto – quarto (frattaglie), un laboratorio originale e coraggioso che però ha incontrato l’entusiasmo e la curiosità del pubblico e registrando il tutto esaurito. Il laboratorio, condotto da Paolo Ragni (birrificio “il Gomito”) e da Mario Calvio (Macelleria da Mario al Mercato delle Erbe), ha abbinato ipa, birre acide, etc. con fegatini e interiora di vario genere. La location del laboratorio, il Mercato delle Erbe, ha segnato ancora una volta il legame che questo progetto ha con una struttura a cui CNA tiene particolarmente e che segue nel suo percorso di rinascita: un segnale a tutta la città e all’amministrazione che la ristrutturazione sarà sotto l’occhio attento di CNA Ancona.

Infine le note dolenti: l’evento nei giorni di sabato e domenica è stato fortemente condizionato dal maltempo che purtroppo ha obbligato all’annullamento del concerto di sabato dei Royale con Formaggio: un arrivederci probabilmente alla prossima edizione del 2023.

“Nel complesso è stata una edizione positiva, il venerdì con le presenze registrate grazie allo spettacolo offerto dai Kurnalcool ha dimostrato il potenziale della nostra manifestazione. Certamente con il maltempo di sabato e domenica l’evento ha perduto molto – commenta Andrea Cantori, segretario della CNA di Ancona – Gli auspici però sono buoni per il futuro e abbiamo molte sorprese e cambiamenti per il 2023 che potenzieranno i pregi di questa manifestazione e risolveranno alcuni problemi. Certamente l’uscita dal Mercato delle Erbe, obbligato ormai per la prossima partenza della ristrutturazione, ci ha spinto a trovare una nuova soluzione, ma nonostante tutto abbiamo deciso di mantenere il legame con questa struttura che i nostri dirigenti ritengono strategica per la città – conclude Cantori – Questa edizione ha però dimostrato come la collaborazione tra istituzione e associazioni permette di costruire eventi di qualità in grado di riempire le piazze di questa splendida città”.

ASSOCIATI