L’amministratore di sostengo nelle Marche Un convegno di CNA Pensionati e Sanidoc

Continua la serie degli incontri organizzati dalla CNA Pensionati di Ancona sulla tutela delle fragilità sociali, in particolar modo nell’ambito delle situazioni di disagio sociale e relazionale che si possono creare nella vita degli anziani ed ancor più in condizioni di non autosufficienza.

Mercoledì 25 maggio alle ore 17, presso la sede della CNA di Jesi, in Viale Don Minzoni 5/c, si terrà il convegno “La tutela delle fragilità sociali: l’esperienza dell’amministrazione di sostegno nelle Marche”: l’evento si svolge in collaborazione con Sanidoc, associazione di promozione sociale operante nel settore della sanità, che ha avuto l’idea di affrontare il tema dell’Amministrazione di sostegno cogliendone la necessità di promuoverne la conoscenza nei confronti di quanti, sia singolarmente che all’interno di nuclei familiari, si trovano loro malgrado ad affrontare un ruolo di cura, complesso ed impegnativo, che si interseca inevitabilmente con la protezione dei diritti di dignità sociale nonché con l’ambito giuridico-economico del soggetto fragile.

Interverranno gli Avv. Andrea Nobili e Bernardo Becci e con la dott.ssa Martina Marinangeli giudice del Tribunale di Ancona che affronteranno gli aspetti giuridici e tecnici dell’istituto nella sua funzione di misura legale e sociale, Franco Pesaresi dell’Asp 9 di Jesi illustrerà i collegamenti di questo istituto con gli altri soggetti istituzionali (servizi sociale e terzo settore), mentre Norella Marzioni del Patronato Epasa-Itaco ne evidenzierà la funzionalità rispetto agli strumenti di sostegno assistenziali previsti dalla normativa vigente.

Si ripropone pertanto il filo conduttore che la CNA Pensionati sta seguendo nel suo percorso di conoscenza del sistema socio-sanitario vigente, ossia una rappresentanza solidale che attraverso tre azioni essenziali quali l’ascolto, la cura e l’educare cerca di costruire e proporre, a tutti i soggetti coinvolti, la condivisione di un progetto di vita inclusivo anche per la terza età, riconoscendone l’apporto di valore all’interno di una comunità territoriale accogliente e solidale.

L’amministrazione di sostegno ha come principio fondante quello di tutelare giuridicamente le persone con disabilità fornendo un sostegno alla loro capacità di azione e di decisione, riconoscendole come cittadini e soggetti attori di un proprio progetto di vita pur tenendo conto delle condizioni che limitano la loro autonomia e il loro contesto di relazioni sociali.

L’evento è aperto a tutti ma i posti sono limitati. Info e prenotazioni: msantoni@an.cna.it – 348 6011393

ASSOCIATI