Le accise sulla birra vanno scontate per chi paga i canoni

ANCONA – Nel corso di questo anno i micro-birrifici artigianali hanno riscontrato una perdita del fatturato di almeno un terzo, questo è causato dalle restrizioni per fronteggiare la pandemia in corso.

 

La quasi assenza di manifestazioni come feste della birra (una delle poche eccezioni è stato il nostro evento “In bocca al luppolo” che però ha visto la sola fase on line e ha dovuto annullare, per effetto dei dpcm, la parte off  line prevista per il 24 ottobre), mercatini, concerti ed eventi sportivi hanno generato in parte questa perdita di fatturato, a questo si aggiunge il fatto che i periodi di chiusura delle attività horeca come bar, ristoranti e pub ne hanno incrementato gli effetti.

I birrifici più piccoli, sotto a una produzione di 24.000 litri/anno, pagano la tassazione di produzione alcolici accise sotto il regime forfettario, ovvero si paga un canone due volte l’anno, le rate sono a gennaio e luglio. Il canone viene calcolato in base alla capienza della cantina di fermentazione (fermentatori) e la media del grado plato delle ricette denunciate, con una tolleranza del 10% superiore od inferiore.

Questo significa che il canone è relativo al massimo della produzione annua che può produrre l’impianto, ma in questa situazione la produzione ha subito un rallentamento se non un fermo (come in primavera e fine anno). La nostra associazione provinciale chiede quindi un intervento del governo per permettere di “scontare il canone”, operazione che potrebbe essere ottenuta in percentuale sui cali di fatturato tra il 2019 e il 2020 come si è proceduto per alcuni bonus e ristori.

Il movimento brassicolo marchigiano è un settore che in questi anni è cresciuto sia in qualità che in quantità. Può diventare un ulteriore elemento di competizione del nostro sistema se riesce però a sopravvivere a questa profonda crisi. Per tale ragione chiediamo ai parlamentari marchigiani e al governo di intervenire su un settore fatto soprattutto di giovani imprenditori.

ASSOCIATI