Primo maggio, Vaccarino: “Fare l’artigiano è una sfida continua”

È una sfida continua fare l’artigiano. Negli ultimi 10 anni la nostra economia è cresciuta pochissimo e questa pandemia ne ha tagliato ulteriormente le gambe. Ci troviamo oggi con parte di settori che sono allo stremo, come il turismo e il trasporto, dei quali a malapena si riesce a contenere il loro disagio sociale. Poi ci sono settori come la manifattura e le costruzioni che grazie al Superbonus riescono a contenere la crisi. C’è comunque un po’ di speranza.  La CNA ha fatto un’indagine tra i propri associati rispetto alla fine del blocco dei licenziamenti e abbiamo avuto risposte incoraggianti. Il 55% ritiene che manterrà inalterato l’organico. Solo il 13% pensa che sarà costretto a procedere a licenziamenti.”

Il presidente nazionale, Daniele Vaccarino, ai microfoni di Radio Vaticana per la trasmissione di Alessandro Guarasci, “Il mondo alla radio”, dedicata al Primo Maggio e ai lavoratori, parla degli effetti che crisi pandemica, burocrazia e blocco dei licenziamenti hanno sul mondo dell’artigianato.

Questo articolo Primo maggio, Vaccarino: “Fare l’artigiano è una sfida continua” è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI